fbpx

Mini Cart

FATTI (DI) SPAZIO – La città che vorrei | Laboratorio esperienziale tra architettura urbanistica e mix media art

40,00 

“Fatti (di) spazio – La città che vorrei” è un laboratorio esperienziale tra architettura urbanistica e mix media art condotto da Marta Pesamosca.

Partire da un nuovo ed inusuale punto di vista: la bellezza delle città e dei territori visti dall’alto attraverso la creazione di elaborati artistico-espressivi sia in 2D che in 3D. Le forme e i segni che l’architettura e l’urbanistica producono, possono essere utilizzati come mediazione artistica.

Utilizzando le immagini di Google Maps, vedere la realtà che ci circonda da una nuova prospettiva. Camminare per città e territori e scattare foto ai monumenti o ad alcuni scorci non può dare l’idea completa di un luogo. Per apprezzare fino in fondo la geometria dei luoghi che si attraversano, bisogna vederli dall’alto. Oltre alle città, vengono così immortalati dettagli, paesaggi, landmark, infrastrutture, porzioni urbane di paesi più o meno piccoli, uno spettacolo incredibile, non a scala urbana; in passato nessuno avrebbe mai visto la propria città da tale distanza. Oggi invece, grazie al digitale, possiamo viaggiare ovunque nel mondo e immaginarci di essere in qualsiasi posto a qualsiasi momento, grazie a Google Maps.

Scoprire assieme quanto possano essere sorprendenti le vedute aree delle città, e attraverso questa modalità di guardare le città, scoprire come sono realmente le strade, la disposizione dei palazzi e i piani urbanistici di sviluppo.

Un laboratorio che dà la possibilità di riflettere sull’interazione tra l’individuo e il suo ambiente e che tiene conto delle sue caratteristiche cognitive, affettive, comportamentali e motivazionali.

Utilizzare a livello metaforico i ‘segni’ rintracciabili e percepibili dei contesti architettonici e naturali, creando un momento di riflessione in merito ai luoghi che viviamo, in un’ottica di valorizzazione ambientale e di promozione del benessere: alimentare e coinvolgere in una partecipazione attiva chi i luoghi li vive non solo quotidianamente, ma anche temporaneamente.

Progettare una casa, un quartiere, una porzione di territorio significa necessariamente riflettere a quanto e come la distribuzione e la geometria possano influenzare il comportamento ed il benessere della persona, e quanto e come sia l’individuo a condizionare l’ambiente in cui vive.

L’esperienza del laboratorio permette di riflettere in merito a questioni che riguardano psicologia, architettura e identità nello spazio urbano per approfondire anche temi legati all’abitare: dalla casa al quartiere, allo spazio urbano e, più in generale, al paesaggio dando luogo a momenti in cui si concentrano conversazioni, vissuti ed esperienze capaci di attivare e stimolare chi vi partecipa.

QUANDO
Sabato 25 luglio | dalle 15.00 alle 19.00

DOVE
AGRITURISMO JUNA
Località Aurisina 97/c
Aurisina (Trieste)

CONDUZIONE
MARTA PESAMOSCA
Architetto, atelierista e socio-arteterapeuta. Classe 1977, nasce e vive a Trieste.

Fra heritage experience, architettura, atelieristica, visual storytelling, tessuti antichi e art empowerement è co-fondatrice della piattaforma digitale Ambasceria Cult e del progetto di arte tessile Repertoire Collection. Ha svolto attività di ricerca sul tema della sostenibilità applicata a processi territoriali attuati a livello multisettoriale quali architettura, design, arte pubblica, artigianato artistico, moda e costume. Da architetto/arteterapeuta intende l’architettura come strumento di mediazione artistica. Giocare proprio sul tema dell’architettura come metafora esistenziale, come disciplina che si occupa di costruire gli spazi, abitare gli spazi, abbellire gli spazi, e che si adatta al tema dell’esistenza: costruire l’esistenza, progettare l’esistenza, abbellire l’esistenza, condividere l’esistenza. Architettura e arteterapia trovano uno dei loro punti di contatto proprio nello spazio in quanto in entrambi si parla di crescita, costruzione e continuazione (continuum).

QUOTA PARTECIPATIVA
40 euro

✔️ Al momento dell’iscrizione il partecipante riceverà via mail le informazioni e il coupon valido per partecipare (il laboratorio non richiede alcuna competenza artistica e tecnica, i materiali sono interamente forniti).
✔️ Possibilità di pernottamento presso Agriturismo Juna.

INFORMAZIONI
AMBASCERIA CULT
web site: ambasceriacult.it
mail: info@ambasceriacult.it
cell: +39 338 5452199

8 disponibili